Crea sito
 
Il piccolo mondo di Donna Picchina
Mi presento

Geposted am venerdì 25 novembre 2011

Ciao

Mi chiamo Cinzia,Sorriso sono casalinga; sono sposata e ho tre figli, due maschi e una femmina; sono una donna semplice e sensibile che amo la mia famiglia e la mia casa, e le piccole cose della vita; sono amante degli animali (soprattutto i gatti) Gatto ho avuto un gatto Tittino per 13 anni e mezzo…Cuore infranto ho avuto bengalini, e ultimamente ho canarini, cocorite, cricetini nani, e una inseparabile che ho allevato a mano.  imagesyh imagesyn   Mi piacciono i fiori e la musica,Nota sono una grandissima fan di Stefano Picchi e lo conosco personalmente.Cuore rosso La mia passione è creare bigiotteria, realizzo lavori che variano dal classico allo stravagante…anche su richiesta e personalizzati.   [001226]
Altri miei interessi sono: disegnare, uncinetto, mezzo punto, maglia, fare grafica su internet, collezionare francobolli, monete e botticini di profumo;
A bocca aperta   ultimamente mi piace molto fotografare fiori. Ho avuto due blog su
Splinder per cinque anni, poi Splinder ha chiuso, e li ho dovuti trasferire in questo nuovo blog…  [002388]

Mi troverete anche su:

facebook yahooflickryoutubeYouTube lo gestisco con mia figlia.

Potete vedere tutte le foto delle mie creazioni con le descrizioni quì: Creazioni di Picchina e se siete interessati a qualche mio lavoro o avete delle richieste contattatemi: [email protected]

A parte il mio blog, troverete molte altre cose ancora postate da me per voi…Gif, Avatar, Divisori, Damine, Bandiere, Cuori, Fiori e altre cose carine trovate nel web….sono tutte su ” PAGINE”. (giù a destra)

[002799]   A tutti voi una ….

a600

Picchina @ 00:01
Filed under: Picchina
Associazioni animaliste

Geposted am mercoledì 9 agosto 2017

Oltre alle molte associazioni animaliste per cani e gatti, ce ne sono altre minori, ma non per importanza, sempre facendo parte della onlus, (quindi non a scopo di lucro e iscritte all’agenzia delle entrate) che si occupano di altri animali, tra cui uccelli, criceti, ed animali esotici:

 Associazione Italiana CricetiPagina FacebookGruppo Facebook

Associazione Animali Esotici

Vita da pappagalliPagina FacebookGruppo Facebook

TartamondoPagina Facebook

Queste sono tutte associazioni onlus sostenute da volontari che si occupano del benessere e la tutela di questi animali, (che non sono certo di serie b) riguardo il recupero (animali abbandonati o maltrattati o persone che non possono più tenerli), gli animali vengono controllati da veterinari, poi dati in affido e adozione a persone responsabili.

- La domanda non è: possono ragionare? Possono parlare? Ma possono sofrire?
“Alcune persone parlano con gli animali. Poche persone però gli ascoltano. Questo è il problema” (A. A. Milne)
“Puoi conoscere il cuore di un uomo già dal modo in cui tratta gli animali” (Immanuel Kant)
“Il compito più alto di un uomo è sottrarre gli animali alla crudeltà” (Emile Zola)
“Fino a quando non hai amato un animale, una parte della tua anima sarà sempre senza luce” (Anatole France)
“Grandezza e brogresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali” (Ghandi)
“Ci sono due cose che mi hanno sempre sorpreso: L’intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini” (Tristan Bernard)

17498767_1485535004857158_3881831428289499865_n

17498681_1485538598190132_3501031384014441363_n   17457929_1485796738164318_4371108847904829181_n

Picchina @ 11:23
Filed under: Picchina

Geposted am domenica 9 luglio 2017

qzg578.jpg

don41“Viola non se lo sarebbe mai aspettato, era inconcepibile, sia per la sua testa che per il suo cuore, no, non le sembrava vero che proprio a lei gli fosse capitato ciò… sapeva come aveva agito, lei che aveva sempre agito per il bene… Sapeva che solo il tempo avrebbe potuto cancellare questo grande dolore…”

   

Picchina @ 20:52
Filed under: Pensieri
Tristan e Gonzalo

Geposted am giovedì 4 maggio 2017

La mattina del sei agosto mi telefona una mia vicina, sapendo che conosco le volontarie dell’ Associazione Italiana Criceti, e mi disse che loro non volevano più prendersi cura dei loro due cricetini siberiani di otto mesi circa, in più avevano anche preso un gatto, e li avevano messi nel garage, [017681] poverini erano in uno stato pietoso a causa di una gestione sbagliata, in gabbie piccole, e a causa di una alimentazione scorretta avevano il pelo che tra le orecchie sembrava unto, e avevano pure la tosse… [017666] Portati a casa mia li misi in gabbie più grandi e poi chiamai la volontaria del A.I.C. Mi disse che erano due maschi, ma dato che avevano già otto mesi, non li davano più in adozione, (perchè la vita di un criceto nano è corta…) Dato che sia io che mia figlia ci eravamo affezionate li abbiamo tenuti entrambi, e mia figlia gli mise il nome di Tristan e Gonzalo. [002845] Dopo un pò di tempo che li avevo non avevano più la tosse, e con una alimentazione corretta non avevano più il pelo che sembrava unto, ma gli era venuto un bel pelo morbido, che poi con l’arrivo dell’inverno si era pure schiarito, (cosa che succede spesso ai cricetini siberiani). Erano in buona salute e stavano bene… [017678] Poi improvvisamente alla fine di gennaio una mattina trovo Tristan morto, mentre stava uscendo dalla casetta, [017661] sono stata malissimo… Poi nemmeno un mese e mezzo dopo ho trovato morto anche Gonzalo, stava dormendo dentro la casetta ed è morto, [017662] sono stata di nuovo molto male… Ora sono triste quando entro in camera di mia figlia, non vedendoli più, mi mancano… [017665] Purtroppo sono stati con me troppo poco…

Ciao mio piccolo Gonzalo

Picchina @ 18:20
Filed under: I miei animaletti andPicchina
La depressione

Geposted am mercoledì 22 febbraio 2017

 169369_305732369_la_donna_che_piange_H175110_LLa depressione è una brutta bestia, quando ti assale non vedi via d’uscita, è come camminare in un tunnel tutto buio, senza vie di fuga. Ti toglie tutto, e cadi sempre più in basso… Ti odi, non hai più la forza di reagire. E le cose che una volta riuscivi a fare ora non riesci più a farle, ti è tutto più difficile. Ti chiuderesti a guscio, ma non puoi perchè hai delle responsabilità, e sai che queste cose le devi fare per forza, è importante che tu li fai. Vorresti chiudere gli occhi e non svegliarti più…

  

    Ciao mio piccolo Tristan.

Picchina @ 22:33
Filed under: Pensieri andPicchina

Geposted am lunedì 1 febbraio 2016

           

(foto di Jose Luis Rodriguez, Avila, Spagna)

Picchina @ 15:26
Filed under: Picchina

Geposted am domenica 8 novembre 2015

[018250]  Essere allegri non significa necessariamente essere felici,   talvolta si ha voglia di ridere e scherzare, per non sentire che dentro si ha voglia di piangere…
I sentimenti per quanto si vogliano nascondere, non si possono cancellare.
A volte vorrei avere un cuore di pietra, non per far del male alle persone, ma per evitare che le persone ne facciano a me…

    Ciao mia dolce Rametta. 

Picchina @ 20:46
Filed under: Pensieri

Geposted am sabato 25 luglio 2015

 

Non smettere mai di sorridere… nemmeno quando sei triste…
perché non sai chi potrebbe innamorarsi del tuo sorriso!!!

 

Picchina @ 17:54
Filed under: Messaggi
La leggenda del girasole

Geposted am venerdì 25 luglio 2014

th

Un giorno, in un grande giardino in mezzo a tanti fiori colorati, era nato un fiore davvero strano: brutto e storto. Il povero girasole era deriso e disprezzato da tutti i fiori dell’estate.  Tutti gli altri fiori dicevano che era il più brutto fiore fra tutti e nessuno voleva stargli vicino per paura che la sua bruttezza lo danneggiasse. Gli animali della fattoria lo chiamavano “brutto sgorbio”. Il povero fiore, triste e solo sofriva, ma non si lamentava mai. Trascorreva le sue giornate tutto solo, in disparte a guardare il Sole nel cielo, che ammirava e amava tanto. Gli piaceva così tanto il Sole che per cercare di avvicinarsi a lui si era allungato molto. Quando il Sole si spostava, anche il fiore lo seguiva girando la sua corolla. Un giorno il sole si accorse di quel fiore solo e triste che lo guardava sempre, lo volle conoscere e si avvicinò. Dopo aver ascoltato la triste storia del fiore, decise di aiutarlo, così lo avvolse coi suoi raggi splendenti, caldi e luminosi abbracciò il fiore circondandolo di una bellissima aureola, che si accese subito in un bel giallo vivo, che sembrava essere d’oro. Da quel giorno il fiore diventò il più alto e il più bel fiore tra tutti i fiori del giardino, e si protese verso il sole. Diventati amici il Sole decise che meritava un nome speciale, e così da quel giorno il sole gli diede il suo nome: Girasole.

banner.php

Picchina @ 19:51
Filed under: Fiori
I colori dell’arcobaleno

Geposted am domenica 15 giugno 2014

Arcobaleno 1

Tanto tempo fa i colori fecero una lite furibonda.
Tutti si proclamavano il migliore in assoluto, il più importante, il più utile, il favorito.

Il VERDE disse: ” Chiaramente sono io il più importante.
Io sono il segno della vita e della speranza. Io sono stato scelto dall’erba, dagli alberi, dalle piante.
Senza di me tutti gli animali morirebbero.
Guardatevi intorno nella campagna e vedrete che io sono in maggioranza.”

Il BLU lo interruppe: “Tu pensi solo alla terra, ma non consideri il cielo ed il mare!
E’ l’acqua la base della vita che viene giù dalle nuvole nel profondo delmare.
Il cielo dà spazio, pace e serenità. Senza di me voi non sareste niente.”

Il GIALLO  rilanciٍ: “Voi siete tutti così seri! Io porto sorriso, gioia e caldo
nel mondo. Il sole è giallo, la luna è gialla, le stelle sono gialle.
Quando fioriscono i girasoli, il mondo intero sembra sorridere.
Senza di me non ci sarebbe allegria.”

L’ARANCIONE si fece largo: ” Io sono il colore della salute e della forza.
Posso essere scarso, ma prezioso perché io servo per il bisogno della vitaumana. Io porto con me le più importanti vitamine.
Pensate alle carote, zucche, arance, mango e papaia.
Io non sono presente tutto il tempo, ma quando riempio il cielo nell’alba e nel tramonto,
la mia bellezza è così impressionante che nessuno pensa più ad uno solo di voi.”

Il ROSSO poco distante urlٍa: “Io sono il re di tutti voi.
Io sono il colore del sangue ed il sangue è vita, è il colore del pericolo e del coraggio.
Io sono pronto a combattere per una causa, io metto il fuoco nel sangue,
senza di me la terra sarebbe vuota come la luna.
Io sono il colore della passione, dell’amore, la rosa rossa, il papavero.”

Il PORPORA si alzٍa in tutta la sua altezza.
Era molto alto e parlٍa con voce in pompa magna: ” Io sono il colore dei regnanti e del potere.
Re, capi e prelati hanno sempre scelto me perché sono il segno dell’autorità e della sapienza.
Le persone non domandano, a me essi ascoltano ed obbediscono! “

Infine parlٍa l’INDACO molto serenamente, ma con determinazione:
” Pensate a me, io sono il colore del silenzio, voi difficilmente mi notate,
ma senza di me diventate tutti superficiali.
Io rappresento il pensiero e la riflessione, il crepuscolo e le acque profonde…
Voi tutti avete bisogno di me per bilanciare e contrastare, per pregare ed inneggiare alla pace.”

E così i colori continuarono a discutere ognuno convinto di essere superiore agli altri.
Litigarono sempre più violentemente senza sentire ragioni.
Improvvisamente un lampo squarciٍ il cielo seguito da un rumore fortissimo.
Il tuono e la pioggia che seguì violenta li impaurò a tal punto che si strinsero tutti insieme per confortarsi.
Nel mezzo del clamore
la PIOGGIA iniziٍò a parlare:
” Voi sciocchi colori litigate tra di voi e ognuno cerca di dominare gli altri…
Non sapete che ognuno di voi è stato fatto per un preciso scopo unico e differente?
Tenetevi per mano e venite con me.”

Dopo che ebbero fatto pace, essi si presero tutti per mano.
La PIOGGIA continuٍٍ: “D’ ora in poi, quando pioverà ognuno di voi si distenderà attraverso il cielo in un grande arco di colori per ricordare che voi vivete tutti in pace”.

Picchina @ 17:28
Filed under: Picchina
Poveri miei tesorini

Geposted am lunedì 21 ottobre 2013

Che giorni tristi, nel corso di due settimane mi sono morti due animaletti, Nocciolino il cricetino aveva un anno e mezzo,ed era vecchietto, perchè quella è la vita di un criceto siberiano, in più aveva due tumori, e non ci sono cure, quindi me lo aspettavo che da un giorno all’altro potesse morire, però ha vissuto bene fino alla fine, era vispo, veniva sulle mani, e non ha mai sofferto; poi un giorno ha mangiato e bevuto ed è andato nella sua tana a dormire come al solito, e poverino è morto mentre dormiva, ma almeno non ha sofferto. In quei stessi giorni stavo curando Spillo, cocorito giovane di solo un anno, era sempre stato sano, giocava, usciva dalla gabbia, si vaceva il suo voletto ogni volta che ne aveva voglia, veniva in mano e ci dava i bacini, e aveva imparato a dire alcune parole… poi all’improvviso gli sono venuti dei brutti funghi alla gola debilitandolo molto, anche perchè faceva molto fatica a mangiare e a deglutire, dopo diversi giorni di cura stava un pò meglio, si muoveva di più, e riusciva a mangiare senza vomitare, sembrava che fosse in via di guarigione; cosa strana, pur continuando la cura è peggiorato da un giorno all’altro, facendo di nuovo fatica a deglutire, e dopo due giorni e morto… Non sò proprio cosa sia successo, nemmeno il veterinario riesce a dare una spiegazione, non me lo aspettavo proprio della sua morte, pensavo che sarebbe guarito completamente, ha vissuto troppo poco, era giovanissimo… Come Pikky, il canarino che mi è morto un anno fa, pure lui era giovane, aveva solo un anno…ed è morto di una malattia neurologica incurabile…

  Ci sono due stelle in più che brillano in cielo… 

DSCF1013    RSCN1070

DSCN1526    RSCN1149

Picchina @ 12:22
Filed under: I miei animaletti andPicchina
I nomi della mia famiglia

Geposted am domenica 23 giugno 2013

CINZIA dal greco: nativo di Cinto, luminoso.

Cinzia in cinese:

   

Cinzia in giapponese:

STEFANO dal greco: corona, ghirlanda.

Stefano in cinese:

Stefano in giapponese:

VALENTINO dal latino: che e’ sano e forte.

Valentino in cinese:

Valentino in giapponese:

GESSICA dall’ebraico: Dio ha guardato.

Gessica in cinese:

Gessica in giapponese:

ALEX dal greco: protettore di uomini.

Alex in cinese:

Alex in giapponese:

MARISA dall’ ebraico: principessa, signora.

Marisa in cinese:

Marisa in giapponese:

ENZO origine del nome: incerte.

Enzo in cinese:

Enzo in giapponese:

LORETTA del latino: cinta d’alloro.

Loretta in cinese:

Loretta in giapponese:

ESTER dall’ebraico: astro, stella, luce.

Ester in cinese:

Ester in giapponese:

divider012

imagesgz

Grafica stregata

Picchina @ 16:26
Filed under: Picchina
Le quattro stagioni della vita

Geposted am mercoledì 15 maggio 2013

[004750]

Un uomo aveva quattro figli.
Voleva insegnare loro a non essere frettolosi nel giudicare le cose.
Così li mandò uno alla volta a turno, a vedere un albero da frutta che si trovava molto lontano da casa.
Il primo figlio andò in inverno, il secondo in primavera, il terzo D’estate, e il più giovane in autunno.
Quando furono tornati tutti, il padre li riunì e disse loro di descrivere quello che avevano visto.
Il primo figlio disse che l’albero era brutto, curvo e storto.
Il secondo figlio disse che era coperto di verdi germogli e prometteva bene.
Il terzi figlio non era daccordo: disse che l’albero era carico di fiori così belli e profumati, che pensava fosse la cosa più graziosa che avesse mai visto.
L’ultimo figlio non era daccordo con nessuno di loro: disse che l’albero era solido e carico di frutti maturi, pieno di vita e di nutrimento-
Allora l’uomo spiegò ai suoi figli che tutti avevano ragione, perchè avevano visto ognuno una sola stagione della vita dell’albero.
disse loro che non si puà giudicare un albero solo da una stagione, e allo stesso modo mon si può giudicare le persone solo da una stagione della vita; L’essenza di ciò che ognuno di essi è, la felicità, la gioia e l’amore che vivono nella loro vita non possono essere misurati che alla fine, quando tutte le stagioni sono giunte al termine.
Quindi il padre disse ai figli: se vi arrendete quando è inverno, perderete le promesse della vostra primavera, la bellezze della vostra estate e i frutti che vi darà il vostro autunno.
Non lasciate che il dolore di una stagione distrugga la gioia di tutto il resto.
Non giudicare la vita solo da una stagione difficile, ma con pazienza percorrila, e stai certo che puntualmente arriveranno tempi migliori.
Sappiate che le prove vi rendono forti, le cose belle vi rendono gentili. le perdite vi rendono sensibili e i successi vi fanno crescere.

Nocciolino1

Il mio criceto siberiano winter white NOCCIOLINO

 

 

 

 

 

 

 

DSCF0137

 

 

Il mio canarino sassone giallo mosaico CIPì

 

 

 

 

 

 

RSCN1145

 

 

 

IL mio cocorito SPILLO

 

 

 

 

Picchina @ 18:32
Filed under: Messaggi

Geposted am mercoledì 10 ottobre 2012

Quarantaquattro gatti in fila per sei col resto di due.

 Il cielo ha una stella in più…ciao Pikky      

Picchina @ 10:30
Filed under: Messaggi andPensieri
I miei amorini

Geposted am venerdì 29 giugno 2012

 

   Il mio canarino

   PIKKY

 

 

 

 

 

 

 

   Il mio criceto siberiano

   NOCCIOLINO

Picchina @ 08:38
Filed under: Picchina

Geposted am sabato 21 aprile 2012

Questa canzone l’ha composta Stefano Picchi in ricordo di Marco Simoncelli.

 

Glitter Photos

Picchina @ 09:34
Filed under: Musica andStefano Picchi andVideo